Una poliglotta per caso

Lingue-straniere-e1421096630218

17 luglio 2016. Ebbene si, è giunto il momento di aprire un secondo blog, questa volta incentrato solo sulle lingue. I mie consigli su come passare il FCE d’inglese, il DELE di spagnolo e il DALF di francese, che erano ospitati nel mio blog di cucina, hanno avuto cosi’ tanto successo che ho deciso di consacrare un nuovo blog solo alla mia passione per le lingue (è giusto del resto darle il posto che si meritano!)

4 ottobre 2014. Con un piccolo salto indietro nel tempo del tipo “Ritorno al futuro” :-), il tempo di ricopiare tutti gli articoli di lingue  partendo dal primo scritto in questa data, e questo nuovo blog sarà pronto per una nuova e scorrevole lettura.

Il titolo del blog “Una poliglotta per caso” è banale ma è la verità: ho 36 anni e parlo 5 lingue ma in terza media ero convinta di non essere portata per le lingue straniere e che non sarei riuscita neanche ad imparare i primi 10 paradigmi di inglese!!! (lo giuro, è la sacrosanta verità!)

E invece poi col tempo ho scoperto, anche grazie alle molte vacanze-studio in Inghilterra e Irlanda, che l’inglese mi piaceva e riuscivo anche a parlarlo benino, che il tedesco, che mi aveva all’inizio solo incuriosito, mi aveva letteralmente stregato con i suoi suoni e il suo “ordine”….  che è stata una meraviglia, come trovare un giardino incantato, quella di imparare il croato e il serbo da sola a 17 anni di nascosto durante l’ora di disegno il sabato mattina… che il mio stupore fu tanto quando a Sarajevo mi dissero “ma come parli bene bosniaco!”… io che il “bosniaco”…  non pensavo di averlo mai veramente studiato…., che lo spagnolo non era poi cosi’ insignificante come avevo sempre pensato… che la letteratura spagnola era interessantissima e purtroppo  troppo ignorata in tutta Europa…  ho scoperto inoltre all’età di 27 anni che sarei riuscita ad imparare anche il francese, che era si’ semplice ma non mi aveva mai appassionato… visto che mi ero rifiutata di studiarlo al liceo perché ero convinta che non mi sarebbe mai servito in vita mia… perché io in Francia non ci sarei mai andata… ebbene: vivo da 9 anni in Francia e mia figlia è nata qui… come si dice: MAI DIRE MAI!

Quindi non vi abbattete alle prime difficoltà. Le lingue possono diventare, se coltivate, una passione che durerà tutta la vita. Certo, bisogna anche essere appassionati di viaggi, amare incontrare gente “diversa” e rendersi conto che sono le diversità a creare ricchezza e non il contrario. Che le guerre non nascono né dalle religioni né dalle diversità ma dall’ignoranza e dalla paura reciproca.

Se siete appassionati di lingue cosi’ come di viaggi, questa sarà la miscela esplosiva che vi farà amare per tutta la vita le lingue e scoprire ogni volta, con entusiasmo e stupore, le meraviglie del mondo attorno a voi.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...