Dei nuovi bambini – Neki novi klinci – Rani Mraz (Djordje Balasevic) – 1979

mojoj-mami-umesto-maturske-slike-u-izlogu-omot-300x300

Dall’album dei Rani Mraz: Mojoj mami umjesto slike na izlogu, 1979

Questa canzone fa sicuramente parte del ciclo di canzoni “d’amore, noiose e patetiche”, come le definisce lo stesso Balasevic 🙂 ma a me piace molto! Anche se trovate anche altre traduzioni, ecco la mia e stranamente non molto letterale… 😉

DEI NUOVI BAMBINI

Mio nonno lavora praticamente da sempre i campi celesti
mentre mia nonna custodisce sempre la foto e tutte le cose del nostro santo
Il giorno in cui sono nato è stato piantato un noce
e nel cortile sotto la fitta chioma dell’albero ora ci giocano dei bambini
Dei nuovi bambini….

Attraverso la nebbia tremolano nove candeline sulla torta
allora ricevetti un paio di mandarini e un piccolo coniglio bianco.
A maggio ancora maturano i cortili dei vicini e le ciliegie e albicocche verdi le rubano altri bambini.
Dei nuovi bambini…

Il mio amico Milutin, secondo banco verso la porta
ha un bambino di quattro anni e mezzo e gli insegna a pescare.
Talvolta lo incontro, mi fa cenno con la mano dall’auto attraverso il finestrino e all’entrata dietro al pallone ora corrono altri bambini.

E io, io gioco a dadi con la vita truffatrice
che dalla manica estrae ogni giorno qualche asso.
E i vecchi mi dicono: “Goditi i migliori anni della tua vita!
Nella via Jovan Cvijić crescono altri bambini.
Dei nuovi bambini…

Versione originale:

Moj deda već dugo ore nebeske njive,
ali baka još čuva sve stvari i sliku našeg sveca.
Na dan kad sam rođen, tu je posađen orah,
i u avliji pod gustom krošnjom sad igraju se deca.

Neki novi klinci…

Kroz maglu treperi devet sveća na torti
tad sam dobio par mandarina i malog belog zeca.
U maju još uvek zriju komšijske bašte,
ali trešnje i zelene kajsije kradu druga deca.

Neki novi klinci…

Moj drugar Milutin, druga klupa do vrata,
ima klinca od četiri i po i uči ga da peca.
Ponekad ga sretnem, mahne kroz prozor kola,
a u porti, za loptom sad jurcaju neka druga deca.

Neki novi klinci…

A ja, ja se kockam sa prevarantom životom,
iz rukava on svakoga dana izvuče nekog keca.
I stariji mi kažu:”Sad si u pravom dobu!”
A u ulici Jovana Cvijića rastu druga deca.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...