Il mio primo amore – Moja prva ljubav – Rani Mraz (Dj. Balasevic) – 1978

kristifore

Dal singolo dei Rani Mraz: Moja prva ljubav, 1978

Sarà anche un canzoncina con un testo un po’ scontato ma quanto è dolceeeeee! E che tenerezza sentire tutta l’arena di Pola che la canta 🙂

Mi ricordo ancora una discussione che risale a più di quindici anni fa su come tradurre l’ultima parola del testo: “vetropir”… Io ho scelto “sognatore” perché mi veniva in mente .. “Ma io son fiero del mio sognare, di questo eterno mio incespicare e rido in faccia a quello che cerchi e che mai avrai!” 🙂 ma si accettano volentieri suggerimenti!

Buon ascolto e buona lettura!

IL MIO PRIMO AMORE

Allora non sapevo niente
e non pensavo
che nel mondo ci fosse la tristezza
per me l’unica cosa importante
era diventare ala sinistra
o centrocampista della squadra della scuola

Allora incontrai all’improvviso
la parte più calda dell’estate
erano i suoi occhi
aveva dei capelli biondi
e su questi in cima alla testa
un fiocco bianco di seta

Rit.

Il primo amore è arrivato piano
non chiamato, solitario
per tutti quegli anni si è nascosto
qui da qualche parte in profondità in noi
Quando è finito il periodo da bambini
i casi, i teoremi
e le figurine sotto il banco
non era più una bambina
ha iniziato a truccarsi
e a volere cose costose

Cosi’ ogni giorno
divento’ per me una straniera
mi immaginavo cosa ci aspettasse
cosi’ ho smesso di essere preoccupato
su come prenderle le stelle
e mi divenne distante

Rit.

Oggi è al settimo cielo
dice che aspetta un bambino
ha trovato sicurezza, felicità, una casa
ha un marito ingegnere
che sta facendo carriera
e un posto in una società importante

Io invece rubo ancora i giorni a Dio
so e posso ancora
crearmi un pezzo di pace per me
sono felice che esisto
scrivo canzoni, conto le stelle
e sono sempre il solito sognatore

Versione originale:

MOJA PRVA LJUBAV

Tad još nisam ništa znao, i još nisam verovao
da na svetu tuge ima…
Jedino mi važno bilo da postanem levo krilo
Il’ centarfor školskog tima…

Tad sam iznenada sreo najtoplijeg leta deo…
To su njene oči bile…
Imala je kose plave… I u njima (na vrh glave)
Belu mašnicu od svile…

Prva je ljubav došla tiho… Nezvana, sama…
Za sva vremena skrila se tu negde… Duboko u nama…

Kad je prošlo đačko vreme… Padeži i teoreme…
I stripovi ispod klupe…
Nije više bila klinka, počela je da se šminka
i da želi stvari skupe…

Tako mi je, svakog dana, bivala sve više strana…
Slutio sam šta nas čeka…
Pa sam prestao da brinem kako da joj zvezde skinem…
Postala mi je daleka.

Prva je ljubav došla tiho… Nezvana, sama…
Za sva vremena skrila se tu negde… Duboko u nama…

Danas je na sedmom nebu (kažu mi da čeka bebu)…
Našla je sigurnost. Sreću. Dom…
Ima muža inžinjera, pred kojim je karijera…
I mesto u društvu visokom…

Ja još kradem dane bogu, ja još umem, ja još mogu
da sam sebi stvorim neki mir…
Još sam sretan što postojim… Pišem pesme… Zvezde brojim…
Još sam onaj isti vetropir…

Prva je ljubav došla tiho… Nezvana, sama…
Za sva vremena skrila se tu negde… Duboko u nama.

Još sam sretan što postojim… Pišem pesme… Zvezde brojim…
Još sam onaj isti vetropir…

Ja još kradem dane bogu, ja još umem, ja još mogu
da sam sebi stvorim neki mir…
Još sam sretan što postojim… Pišem pesme… Zvezde brojim…
Još sam onaj isti vetropir…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...