Come imparare (più) velocemente le lingue

Thank You

Premettiamo subito che siamo tutti diversi. Anche nello studio, e in particolare nell’apprendimento delle lingue.

Ci sono pero’ delle linea guida che possono aiutare ad avvicinarsi ad una lingua straniera. Vediamole (non cito nessun articolo straniero perché sono solo mie  considerazioni personali, ma di lingue ne ho studiate 5, quindi coraggio, leggetele!)

Per prima cosa cercate di fare una full-immersion nella lingua anche se non avete i soldi neanche per prendere il treno e andare a 100km da casa vostra. Al giorno d’oggi con internet si trova di tutto. Mettetevi a vedere un film, che magari avete già visto in italiano, in lingua. Anche se non capite nulla, pazienza. Le parole arrivano comunque al cervello e prima o poi da un suono ingarbugliato dove non capite neanche un’acca, arriverà il giorno in cui riuscirete a mettere insieme le parole e cosi’ le frasi. Sarà una giornata storica (e arriverà, non abbiate paura).

Se preferite all’inizio potete cercare anche solo i film con i sottotitoli (passo B). Ma io vi dico: fate comunque l’esperienza di non capire assolutamente nulla con un film o una serie televisiva. Perché quando della stessa lingua raggiungerete il livello C1 non vi sembrerà vero cosa sarete riusciti a fare!

Chiaramente potete buttarvi anche sulla musica, trovare un cantante (su internet o con un passaparola) che vi piace e mettetevi ad ascoltare le sue canzoni. Poi di quelle che vi piacciono di più iniziate a fare una traduzione. Non si traduce solo Shakespeare ma anche Bruce Springsteen :-), per esempio. Ognuno ha i suoi idoli, del resto. Lo stesso vale per la radio, su internet si trova di tutto. Mettetela di sottofondo quando fate colazione.

Oltre all’ascolto buttatevi nella letteratura. Ma letteratura non vuol dire solo Charles Dickens, Jane Austen o George Orwell (anche se quest’ultimo… buttalo via 🙂 ). Letteratura per me è qualsiasi cosa scritta e soprattutto qualsiasi cosa che mi interessa e che mi fa piacere leggere e che non vedo l’ora di finire di leggere anche se non capisco tutto. Ecco, ognuno ha una, due o tre passioni… che siano i fumetti, il calcio, il tennis, la pesca, la storia, i Balcani, i viaggi, la cucina vegetariana  🙂 ecc. Scegliete una o due passioni che avete e leggete TUTTO in lingua. Non ve ne pentirete.

Indispensabile come l’aspirina quando avete il mal di testa: buttatevi. Se sbagliate una parola o un verbo, rideteci su. Questo è un atteggiamento fondamentale per cimentarsi in qualsiasi lingua del mondo. Non siate pignoli e perfezionisti perché anche se viveste all’estero per anni e anche se riuscireste a portare a casa un livello C2 di una lingua, non sarà mai come la vostra lingua madre 🙂 Riderci su e sdrammatizzare è indispensabile. Due, anzi tre esempi.

Il primo quando in francese per lavoro ho chiamato una clinica dentistica (la dent, il dente) e ho chiesto per il cliente un appuntamento per il mal di schiena (le dos, la schiena) perché ancora la differenza tra i due suoni non era proprio chiara 🙂 Tutti i miei colleghi sono scoppiati a ridere, e io con loro 🙂

Il secondo quando in Croazia stavo esponendo la mia tesina sulla lingua indoeuropea davanti a tutta la classe, professori compresi, e alla fine dissi “Adesso ho finito” (Sada sam vrsila). Tutti scoppiarono a ridere. Solo qualche ora più tardi scoprii che “vrsiti” vuol dire “finire”, ma nel senso di “eiaculare” mentre quello che volevo dire io, semplicemente “finire qualcosa” si dice “savrisiti”. Mi sono fatta una risata e ho passato oltre.

Ma il peggio è stata la storia di un ragazzo che all’esame di francese per rispondere alla domanda del professore “Cosa ti piace fare nel tempo libero?”, ha risposto “J’aime bien chier” che vuol dire “mi piace cacare, fare la cacca”. Solo che lui voleva dire “skier, faire du ski” (“sciare”) e invece ha usato il suono simile di “chier” 🙂 ! Eh… che volete fare, il professore che non sapeva come trattenersi dal ridere gli ha detto “Bien, je suis content pout toi 🙂 “. Quindi coraggio, queste figuracce non hanno mai ucciso nessuno. Anzi, quando avrete un c2 saranno dei bei momenti da ricordare!!!!

Poi chiaramente viaggiare e lavorare all’estero fanno tutto il resto. Ma non sempre si può fare, soprattutto quando siamo ancora adolescenti. Comunque io voto anche per le vacanze-studio… anche quelle, come le tre che ho fatto io 20 anni fa… dove ho conosciuto solo italiani… e d’inglese ne ho imparato veramente poco… eppure viaggiare, i paesaggi, i professori, le attività che facevamo e i colori dell’Inghilterra e dell’Irlanda sono dei ricordi incredibili che mi hanno comunque legato alla lingua inglese.

Imparare qualcosa è sicuramente faticoso ma può essere anche uno stimolo incredibile! E’ come fare solo lo sforzo di aprire una nuova finestra… su una nuova lingua, un nuovo popolo e una nuova cultura. Coraggio, aprite questa finestra 🙂

Annunci

8 risposte a “Come imparare (più) velocemente le lingue

  1. Ciao 🙂
    Avrei una domanda completamente “illegale”, che rischiamo tutti il carcere, compresi i parenti di due o tre generazioni… 😉
    Se io ipoteticamente parlando… cercassi dei film francesi in stremanig.. dove potrei immaginare di cercarli?
    Ipoteticamente parlando ovviamente..
    Grazie e ciao
    Giuseppe
    P.S. vorrei dare il Dalf ed i film in lingua aiutano molto, come tu ben sai e consigli.

    Liked by 1 persona

    • Ciao Giuseppe, allora ti dico la verità. Io abito in Francia, 2 anni fa ci hanno beccato mentre scaricavamo… la polizia postale francese ci ha minacciati con una multa di 1’500 euro se ci ritrovano a scaricare… quindi mi dispiace ma davvero in questo campo non so aiutarti…! Poi come dici tu ci sono sempre i film in streaming… ma cosi’ difficili da scaricare velocemente e per bene… in alternativa puoi sempre trovare qualcosa su Amazon… forse 🙂

      Mi piace

      • ..allora esistino davvero i “beccati”. 😉
        Grazie lo stesso, non immaginavo l’esperienza, mi limiteró ad Amazon e quello che c’è su youtube.
        Buona serata e complimenti per il blog, mi piace molto.
        Ciao
        Giuseppe

        Liked by 1 persona

  2. Ciao Giuseppe, spero che ripasserai nel mio blog. Volevo chiederti se vivi in Italia e che lavoro fai visto che hai fatto un C2 di tedesco.. o l’hai fatto solo per passione? Sarai uno dei pochissimi in tutta Italia 🙂 Grazie 🙂

    Mi piace

    • Volentieri
      ..ebbene lo ammetto, vivo a Zurigo.
      Ma questo da solo non basta, ho tantissimi colleghi che sono all’rstero da 15 anni e parlano purtroppo ancora molto male.
      Io ho iniziato col tedesco nel 2005 a 28 anni ed ho finito con la laurea in ingegneria a Zurigo nel 2013. In tedesco ovviamente, lavorando e con due figli.
      Il segreto è la mia dipendenza dai libri, io necessito quasi fisicamante di leggere, e dopo il B1 ho iniziato a farlo SOLO in tedesco. All’inizio piano e poi sempre piú spedito.
      Il mio segreto e consiglio è la lettura in lingua. Mi piace molto Remarque.
      Saluti dalla confederazione
      Giuseppe

      Mi piace

    • Ahhhhh…. la confederazione!!! 😁 ne so qualcosa anch’io da 10 anni! Io lavoro nel cantone di Vaud ora… ma ho iniziato a Ginevra 😉 a me sarebbe sempre piaciuto vivere nella Svizzera tedesca invece che in quella francese… poi chissa’, magari e’ solo un’idea…! Beh diciamo che la cosa che apprezzo di piu’ in Svizzera e’ il plurilinguismo 😉

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...