Infedele – Nevernik – Djordje Balasevic – 1991

Secondo me questa canzone andrebbe tradotta in tutte le lingue del mondo. La canzone è stata scritta nel 1991, quindi agli inizi delle guerre jugoslave degli anni ’90. La leva era in Jugoslavia uno strumento per formare i giovani allo jugoslavismo, cosi’ venivano spesso mandati in altre “regioni” jugoslave. Un serbo poteva finire in Bosnia, come un croato in Serbia. Nel caso della nostra canzone il protagonista serbo torna dopo un po’ di tempo nella città bosniaca di Banja Luka e ripensa alla ragazza musulmana di cui si era innamorato al tempo della leva.

Banjaluka_3

La città di Banja Luka – nel nord della Bosnia

Erano nati pero’ non pochi problemi, perchè lui, serbo (non si sa se di religione ortodossa – o piu’ probabilmente ateo -) non era accettato dalla famiglia particolarmente praticante di lei. E mentre il padre musulmano della ragazza lo prende di mira chidendogli da dove viene la sua famiglia, lui risponde: “che gliene importa da dove vengono i miei? anche loro vengono da questo pianeta, mangiano pane e sono brava gente…” ma suo padre ripeteva “sei dei nostri o no?” e lui rispondeva: “Sono slavo, bianco, un franco tiratore e che te ne importa comunque, io sono solo me stesso” 🙂

C’è bisogno di altri commenti? 🙂

Dall’album: Marim ja, 1991
1991 - marim ja

INFEDELE

e un veliero maledetto
nel buio fitto e livido
appare la stazione
Oh, buonasera Banja Luka!

No, non vengo
passo solo un attimo
Non ci siamo visti da tanto
è un segno d’onore il cappotto del soldato?

Lo so, ora lei dorme
e forse ogni tanto
arriva nei suoi sogni
un pazzo soldato

Penserà a me
attraverso la finestra bagnata
o il vento ha cancellato via tutto?
Ehi, begl’occhi di fronte alla caserma!

Alla sua famiglia non stavo simpatico
per loro era importante da dove venivano i miei
perchè gliene importa? anche loro vengono da questo pianeta
anche loro mangiano pane e sono brava gente

suo padre (musulmano) mi prendeva di mira:
sono o no dei loro?
Sono slavo, bianco, un franco tiratore
e che te ne importa, io sono me stesso

vicino a Stara Kanjiža (città in Serbia)
giu’ vicino a questa
dove scorre la Tisa
costruiro’ là una città

forse fuggirà
quando il grano cadrà
quando le pernici covano le loro uova
forse quando sogna sogna di venirmi incontro

il controllore del traffico ferroviario sta scuotendo la testa con un cappello rosso:
“E’ ora”, “andiamo piano”
il vento sparpaglia un po’ d’aria
dormi ora piccola, amore mio

non mi piace quando mi prendono di mira
sono dei loro o no?
Sono slavo, bianco, un franco tiratore
in ogni caso, io sono me stesso

NEVERNIK

K’o uklet jedrenjak
u gusti modri mrak
uranja kolodvor

O, dobra noc, Banja Luko
ne, ne dolazim
samo prolazim
nismo se videli dugo

Da l’ to bese cast
sinjel maslinast

Znam, ona spava sad
i mozda ponekad
predgradjem njenog sna
proseta ludi desetar

Da l’ ikad pomisli
uz prozor pokisli
il’ je sve pomeo vetar
hej, oci carne, ispred kasarne

Njenima nisam bio po volji
vazno im bilo odakle su moji
zasto to smeta
sa ovog su sveta
hlebotvorci, cestit soj

Njen me je baba
uz’o na nisan
da l’ sam od njinih
il’ bas i nisam

Sloven sam, belac
slobodni strelac
mani se, cica
ja sam svoj

Od stare Kanjize
pa malko nanize
gde Tisa uspori
dici cu salas na bregu

Mozda im pobegne
kad zito polegne
kad se jarebice legu
mozda kad sneva
meni dospeva

Otpravnik klima
crvenom kapom
vreme je bilo
haj’mo polako
prosipa vetar
behara pehar
spavaj mala masala

Ne volim kad me
uzmu na nisan
da l’ sam od njinih
il’ bas i nisam

Sloven sam, belac
slobodni strelac
za svaki slucaj
jos uvek samo svoj

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...